L'Atelier Tattoo Magazine N° 2 - Febbraio 2020

In: Magazine

Tattoo Magazine N° 2

Editoriale



Crisi? Troppa concorrenza?
Ecco perché abbassare i prezzi e fare
“Offerte 3x2” non è la soluzione più indicata.



È inutile prendersi in giro,
Sono a contatto con i numeri di questo settore tutti i giorni.
Molti tatuatori si lamentano di lavorare poco, le liste di attesa si sono ridotte, spesso anche quelle dei tatuatori più affermati.

Le cause?
Troppa concorrenza? La crisi?
La gente non ha soldi? La bolla è scoppiata?

Difficile dirlo con precisione, anche perché spesso la causa è un incrocio di più elementi.

Ora, non sono qui per insegnarti il mestiere, ma se c’è una cosa che proprio non posso fare a meno di dirti è che di sicuro non sopravviverai buttandoti nella guerra dei prezzi.

Continuo a vedere post su facebook e Instagram che mi fanno arricciare i peli delle ascelle..

“Porta un amico e ti tatui gratis”
“Venite in 2 e paga 1”
“Fai un tatuaggio e te ne regalo 5”
“Tutto a 40 euro e te ne do 20 io se ti tatui..”

Ragazzi non ci siamo.



Sicuramente è un periodo più difficile, ma se hai adottato queste tecniche per tirare su il tuo studio posso dirti con certezza che ti stai suicidando lentamente.



Ora ti spiego perché abbassare i prezzi ti porterà lentamente ad affondare:



  1. Se una persona sceglie te solo perché fai il prezzo basso, appena troverà qualcuno che gli farà di meno, non verrà più da te.
  2. Ci sarà sempre qualcuno che farà il prezzo più basso di te (suicidandosi), è una strategia replicabile da chiunque. Appena ti apre il cinese di turno davanti al tuo negozio sei fottuto.
  3. È svilente per il tuo brand, abbassi la percezione del tuo valore e di quello che fai.
  4. Attiri solo opportunisti e non sempre bella gente.
  5. Ammazzi i profitti.
  6. Lavori di più per avere lo stesso profitto.
  7. Abbassare i prezzi non vuole comunque dire matematicamente che aumenti il numero dei clienti.
  8. Riduci, per non dire elimini, il tuo margine.

Che forse è la cosa più grave di tutte, perché senza margine non avrai più i soldi per investire nel tuo miglioramento e nella qualità, per pubblicità, per il materiale di qualità, i prodotti per l’igiene (per pagare l’affitto).. e se ti si rompe una macchinetta, un alimentatore o una poltrona non hai i soldi per cambiarla.
Questo da inizio ad una spirale senza fine.
Senza fine.
Rosicchiando il margine dovrai lavorare più in fretta e curare meno i dettagli dei tuoi lavori per stare dentro ai tempi e costi. Risparmiando sui prodotti la qualità dei lavori ne risentirà e i clienti se ne accorgeranno. Non avrai più un budget per farti conoscere. Il tuo studio cadrà a pezzi e non avrai i soldi per sistemarlo..

Ti sembro esagerato?
Credi che non conosca nessuno che sta facendo questa fine?

Il problema è che non sono opinioni, è matematica e non puoi scappare.

Cosa dovresti fare?


  • Investi sulla tua formazione e continua a migliorarti.
  • Specializzati.
  • Fidelizza il cliente curando il servizio offerto.
  • Impara a promuoverti senza svenderti.
  • Usa i materiali migliori ed un fornitore affidabile.


Forse potrò sembrarti poco simpatico o un po’ crudo dicendoti queste cose, ma non ho mai avuto troppi peli sulla lingua.

Perché ti dico questo?
perché se tu lavori, io lavoro,
quindi è nel mio interesse che il tuo tattoo studio abbia una vita lunga e prosperosa.

Non sono un tatuatore, ma queste regole valgono per ogni tipo di business.

Io stesso le applico.
È per questo che continuo a studiare ed impegnarmi per fornirti il materiale ed il servizio migliore.
Spedizioni rapide e precise.
Magazzino sempre fornito.
Investo per formare i miei collaboratori, per questo ho uno staff preparato e pronto ad aiutarti a risolvere ogni tuo problema.

La qualità dei tuoi lavori dipende anche dalla qualità dei prodotti che usi.
La qualità dei tuoi servizi dipende anche dalla mia rapidità ed efficienza, dal fatto che riesca a risolverti i problemi in fretta e rifornirti al volo del materiale che ti manca.

Pensaci quando scegli il tuo fornitore di fiducia.

Ora ti lascio alla lettura del secondo numero del nostro magazine.
Spero di esserti stato utile e di averti fatto riflettere un po’.

Buona lettura!

Daniele Rizzioli

L'Atelier Tattoo Magazine



Dormouse Cartridge




Co-Working


La Legge mi permette di condividere il mio studio?



Conosciuto e regolamentato in molti paesi come “co-working” in Italia prende il nome di “Affitto poltrona” ed è sempre più comune nell’organizzazione degli studi che ospitano più tatuatori e piercer. La normativa che va a regolamentare queste “collaborazioni” non è molto chiara e, come molte altre di questo settore, è gestita a livello comunale e può pertanto essere diversa da un Comune all’altro.

L’affitto di poltrona è un vero e proprio contratto che viene stipulato tra il concedente (titolare dello studio) e l’affittuario (professionista in possesso dell’abilitazione professionale). Questo contratto deve contenere oltre alla durata, la possibilità e le modalità di recesso, specifici riferimenti relativi a:

  • superficie data in uso
  • postazioni date in uso
  • eventuale utilizzo di prodotti e/o attrezzature
  • regole di gestione degli spazi, modalità e tempistiche.


Come tutti i contratti anche questo deve essere registrato all’Agenzia delle Entrate, ogni commercialista può seguirti in pratiche di questo tipo.
Viene solitamente utilizzata un’altra forma di “contratto”: la scrittura privata con data certa.



Coooosa??



Tranquilli, nulla di complicato!
Si scrive il contratto nello stesso modo e con gli stessi contenuti, lo si firma entrambe (sia Tu che chi verrà a lavorare nel Tuo studio) e lo si spedisce a se stessi, al proprio domicilio, tramite lettera Raccomandata Aperta presso qualunque ufficio postale. (Ps: in Posta sapranno darti tutte le indicazioni necessarie).

NB: Se i locali dello studio sono concessi in affitto e non di Tua proprietà, è necessario il consenso scritto espresso dal proprietario dell’immobile, se non compreso nel contratto originario.
Per questo motivo, se state cercando un locale per avviare un’attività di questo tipo è bene che facciate già riferimento, nel contratto con il proprietario, alla possibilità di collaborare con altri professionisti nei locali in affitto.



Aspetti fiscali

Ovviamente una collaborazione lavorativa di questo tipo prevede che si rispettino le normative fiscali di settore ed i punti definiti nel contratto sottoscritto dalle 2 parti interessate. Si tratta comunque di due o più imprese autonome, è perciò necessario che ognuno dei tatuatori rilasci regolare fattura/ricevuta al proprio cliente per la prestazione eseguita.

Il rapporto tra le due imprese verrà quindi regolato in questo modo:


Aspetti legali

Molto importante, per non dire obbligatorio, che l’attività dei vari soggetti sia effettivamente svolta senza che vi siano ulteriori elementi di commistione.
Spieghiamo meglio ed in modo più comprensibile: Ogni professionista interviene esclusivamente sulla propria clientela, cioè quella alla quale verrà rilasciata la propria ricevuta fiscale ed i ricavi di ognuno devono provenire esclusivamente dalle ricevute rilasciate ai clienti ai quali è stata erogata la prestazione.

Il rapporto tra il titolare dello studio e l’affittuario è regolamentato dal contratto ma quest’ultimo, inoltre, dovrà presentare al titolare dello studio la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) che può ottenere presso il SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive) del Comune in cui è lo studio.
Questo documento serve per dichiarare l’inizio attività del “Tatuatore ospite/affittuario” presso lo studio in questione e prevede l’autocertificazione della presenza dei requisiti indispensabili per svolgere l’attività (locali in regola, possesso dell’attestato di formazione sanitaria, ecc...)

L’affitto postazione è sicuramente una soluzione dinamica e conveniente che puoi utilizzare per far rendere al meglio il tuo studio. È comunque fondamentale che vi sia una corretta gestione di tutte le regole e dinamiche burocratiche che ti permettono di lavorare bene, tutelando te stesso, i tuoi collaboratori ed i tuoi clienti.

Per qualunque dubbio in merito, il nostro consiglio rimane sempre quello di rivolgersi al proprio commercialista che potrà guidarti correttamente in queste pratiche.




DOMANDE FREQUENTI!!!



C’è bisogno di tutta questa burocrazia anche per ospitare un tatuatore per pochi giorni?


Tecnicamente sì. L’attività di tatuatore viene regolamentata da tutta una serie di norme fiscali e sanitarie per le quali bisogna seguire un iter burocratico ben preciso.



Quindi vado all’ASL o in Comune per fare sta roba?


La parte fiscale si fa in comune, presso il SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive), la parte sanitaria (autocertificazione per il possesso degli attestati sanitari, ecc...) riguarda l’ASL.



Ma alla fine mi conviene?


Il “co-working” è una pratica molto diffusa, specialmente all’estero. Se ben organizzato e gestito può sicuramente dare buoni frutti. La condivisione degli spazi di lavoro permette di crescere professionlmente ed artisticamente, di condividere, ad esempio, le spese pubblicitarie per lo studio e di accontentare un maggior numero di clienti. Più tatuatori, diversi stili, ambiente ben organizzato sono “ingredienti” fondamentali per uno studio all’avanguardia!

L'Atelier Tattoo Magazine




Spektra Xion



Xion S

Potente motore con sistema MotorBolt® da 6W - Il primo motore progettato per tatuaggi e dermopigmentazione

Corsa intercambiabile, per adattarsi a diversi stili di tatuaggio e dermopigmentazione

Sistema a cricchetto sicuro che consente di bloccare le impostazioni di profondità dell’ago

Sistema a rotazione per regolare la durezza di battuta offrendo più opzioni e flessibilità

Design ergonomico e leggero, 134 g di alluminio aeronautico, per una manovrabilità ottimale

Impugnatura telescopica, autoclavabile e compatibile con la maggior parte di cartucce ad ago sul mercato

Xion





E se per accontentare tutti dovessi limitare o smussare qualche lato del tuo carattere?
Ti sei mai accorto che a saper fare un po’ di tutto poi alla fine si finisce per non eccellere in niente?



Lo hanno capito bene i creatori della Xion che, invece di cercare di accontentare tutti, hanno mirato alla specializzazione.
Xion si fa in 2 per venire incontro alle tue esigenze.



Spektra Xion e Spektra Xion S



Una dedicata al trucco permanente, l’altra al tatuaggio. Entrambe create per rendere il tuo lavoro ancora più piacevole, costruite in alluminio aeronautico in modo da rimanere leggere e non stancare mano e polso, senza contare che l’impugnatura telescopica è completamente autoclavabile in modo da garantire la massima igiene per la tua sicurezza e quella dei tuoi clienti.



Il tuo studio può davvero stare senza questo gioiello?


L'Atelier Tattoo Magazine



Le nostre Recensioni



Eventi



Emilia Tattoo Convention

EMILIA TATTOO CONVENTION 2020

Dove?

Fiere Reggio Emilia via Gaetano Filangieri, 15 - 42124 – Reggio Emilia

Quando?

8 - 9 - 10 Marzo 2020



La TATTOO CONVENTION è un viaggio di tre giorni dedicato all’arte dell’inchiostro su pelle,
che mette in contatto gli appassionati con l’universo dei professionisti di questa disciplina.
Da tutta l’Italia e dall’estero i più grandi tatuatori si danno appuntamento per presentare la loro abilità al pubblico,
sfidandosi in numerose gare suddivise in categorie.




Verona Passion Art

VERONA Passion Art Tattoo 2020

Dove?

Palazzo della Gran Guardia piazza Bra, 37121 – Verona

Quando?

27 - 28 - 29 Marzo 2020



Passion Art Tattoo organizza la Verona 2020 Tattoo Convention, un nuovo format,
Venerdì un’intera giornata dedicata SOLO ai tatuatori, un momento di incontro tra professionisti con
2 workshop sul tatuaggio tenuti dai migliori artisti italiani e sulle strategie di marketing.
Sabato e Domenica full immersion di lavoro aperto al pubblico.




Frida Kahlo

FRIDA KAHLO Nickolas Muray

Dove?

Palazzina di Caccia Stupinigi piazza Principe Amedeo, 7 - 10042 – Stupinigi TO

Quando?

dal 1 Febbraio al 3 Maggio 2020



Frida Kahlo a Torino per una imperdibile mostra alla Palazzina di Caccia di Stupinigi con le foto di Nickolas Muray.
L’esposizione è un viaggio emozionale nella vita dell’icona mondiale Frida Kahlo:
un percorso per conoscere la donna, viverla e comprendere la sua essenza, fatta di forza, coraggio, talento e un immenso amore.
Per la prima volta in Europa il pubblico potrà ammirare la collezione completa delle foto su
Frida di Nickolas Muray tra cui l’iconica “Frida Kahlo on White Bench”.




Alfred Hitchcock

ALFRED HITCHCOCK - Universal Pictures

Dove?

Palazzo Ducale piazza Matteotti, 9 - 16123 – Genova

Quando?

fino al 8 Marzo 2020



Fotografie scattate sul set e contenuti speciali provenienti dagli archivi della Universal Pictures
conducono il pubblico nel backstage dei principali film di Alfred Hitchcock, lasciando scoprire particolari curiosi
sulla realizzazione delle scene più celebri, sull’impiego dei primi effetti speciali, sugli attori e sulla vita privata del regista inglese.

Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Registrare

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password